Articoli con tag: Kontakthof

I capolavori della Bausch al Teatro di San Carlo #2

Parte seconda: Le Sacre du Printemps.   Composto nel 1975, dunque tre anni prima di Café Müller, è un lavoro che s’inscrive per alcuni versi ancora nel solco della tradizione coreografica di scrittura per grande ensemble. Sappiamo che a Wuppertal

I capolavori della Bausch al Teatro di San Carlo #2

Parte seconda: Le Sacre du Printemps.   Composto nel 1975, dunque tre anni prima di Café Müller, è un lavoro che s’inscrive per alcuni versi ancora nel solco della tradizione coreografica di scrittura per grande ensemble. Sappiamo che a Wuppertal

Pina al cinema

I cinefili mi perdoneranno se per una volta mi avventuro a parlare di un film; ma in questo caso si tratta di un’eccezione perché il lavoro in questione è il tanto atteso, qui in Italia, Pina di Wim Wenders. Dunque

Pina al cinema

I cinefili mi perdoneranno se per una volta mi avventuro a parlare di un film; ma in questo caso si tratta di un’eccezione perché il lavoro in questione è il tanto atteso, qui in Italia, Pina di Wim Wenders. Dunque

Visti e presi!

Alcuni degli acquisti che ho fatto nello scorso aprile, durante l’ultimo soggiorno parigino: cose di recente pubblicazione (ma non solo) e da noi difficili da trovare. Qui sotto una breve scheda di tre DVD. In un prossimo post  parlerò anche

Visti e presi!

Alcuni degli acquisti che ho fatto nello scorso aprile, durante l’ultimo soggiorno parigino: cose di recente pubblicazione (ma non solo) e da noi difficili da trovare. Qui sotto una breve scheda di tre DVD. In un prossimo post  parlerò anche

Sur les pas de Pina Bausch

In Francia è già uscito nelle sale con il titolo Les rêves dansants; da noi chissà… Intanto possiamo goderci la visione del trailer, e chi, negli anni, avesse avuto la fortuna di ammirare le due precedenti versioni di Kontakthof (per

Sur les pas de Pina Bausch

In Francia è già uscito nelle sale con il titolo Les rêves dansants; da noi chissà… Intanto possiamo goderci la visione del trailer, e chi, negli anni, avesse avuto la fortuna di ammirare le due precedenti versioni di Kontakthof (per