Articoli con tag: Improvvisazioni

Battito d’ali

Prova a sdraiarti per terra e a guardare in alto; puoi contare le ombre? Alza la mano. Resta così, con il braccio teso nell’aria che curva verso il nero e non chiederti. Gli altri, cosa, perché. Dimenticati sul pavimento e

Battito d’ali

Prova a sdraiarti per terra e a guardare in alto; puoi contare le ombre? Alza la mano. Resta così, con il braccio teso nell’aria che curva verso il nero e non chiederti. Gli altri, cosa, perché. Dimenticati sul pavimento e

Focus on Trisha Brown

Alla fine degli anni Sessanta, il gruppo di danzatori che seguiva le lezioni di Robert Dunn allo Studio Cunningham di New York e di Ann Halprin a San Francisco, cominciò a riunirsi in quello che sarebbe diventato lo spazio per

Focus on Trisha Brown

Alla fine degli anni Sessanta, il gruppo di danzatori che seguiva le lezioni di Robert Dunn allo Studio Cunningham di New York e di Ann Halprin a San Francisco, cominciò a riunirsi in quello che sarebbe diventato lo spazio per

Due diverse prospettive

Corpo in due situazioni: sdraiato a terra, sul piano orizzontale e in piedi, lungo l’asse verticale della forza di gravità. Vittoria, piccola studentessa di danza, sintetizza così il concetto di ribaltamento dell’asse corporeo.

Due diverse prospettive

Corpo in due situazioni: sdraiato a terra, sul piano orizzontale e in piedi, lungo l’asse verticale della forza di gravità. Vittoria, piccola studentessa di danza, sintetizza così il concetto di ribaltamento dell’asse corporeo.

Questione sempre aperta

Franca Ferrari si pone e ci pone degli interrogativi importanti, che dovrebbero essere sempre presenti in ognuno di noi, nel momento in cui ci avviciniamo alla danza come forma d’arte contemporanea, dalla parte dei pedagoghi o come  interpeti, quindi effettivamente

Questione sempre aperta

Franca Ferrari si pone e ci pone degli interrogativi importanti, che dovrebbero essere sempre presenti in ognuno di noi, nel momento in cui ci avviciniamo alla danza come forma d’arte contemporanea, dalla parte dei pedagoghi o come  interpeti, quindi effettivamente

Re/visioni

(Mi è capitato ultimamente, per motivi professionali ma anche sulla scia delle numerose riproposte di artisti  attivi negli anni Settanta da parte di gallerie pubbliche e private, di rivedere, in un DVD che li raccoglie, i primi lavori della danzatrice

Re/visioni

(Mi è capitato ultimamente, per motivi professionali ma anche sulla scia delle numerose riproposte di artisti  attivi negli anni Settanta da parte di gallerie pubbliche e private, di rivedere, in un DVD che li raccoglie, i primi lavori della danzatrice

Il mio nome è Alice

Qualche riflessione a ruota libera, dopo un laboratorio pratico con i miei allievi attori, sul testo Alice attraverso lo specchio e su alcuni materiali della corrispondenza privata di Lewis Carroll. Alcune idee si sono rivelate convincenti e andrebbero senz’altro approfondite:

Il mio nome è Alice

Qualche riflessione a ruota libera, dopo un laboratorio pratico con i miei allievi attori, sul testo Alice attraverso lo specchio e su alcuni materiali della corrispondenza privata di Lewis Carroll. Alcune idee si sono rivelate convincenti e andrebbero senz’altro approfondite:

Dove si narra di spazi, specchi & spic e span

In questi giorni sto lavorando con i miei allievi intorno ad “Alice attraverso lo specchio”; appena fuori dalla porta, la città è a bagnomaria nella guazza sporca e tiepida di fine inverno. Dentro, il legno chiaro e cedevole del pavimento

Dove si narra di spazi, specchi & spic e span

In questi giorni sto lavorando con i miei allievi intorno ad “Alice attraverso lo specchio”; appena fuori dalla porta, la città è a bagnomaria nella guazza sporca e tiepida di fine inverno. Dentro, il legno chiaro e cedevole del pavimento

Isadora, j’adore

Non è stata la sola giovane ragazza americana di buona famiglia a sbarcare in Europa in cerca di successo; si può dire che in quegli anni ne arrivassero a frotte, e di molte si è perso il ricordo. Isadora, però,

Isadora, j’adore

Non è stata la sola giovane ragazza americana di buona famiglia a sbarcare in Europa in cerca di successo; si può dire che in quegli anni ne arrivassero a frotte, e di molte si è perso il ricordo. Isadora, però,