Archivio della categoria: muse ispiratrici

Madamina. Mani di donne per corpi di donne.

#Seconda parte. Per leggere la prima parte del post andate qui: https://monicavannucchi.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=3070&action=edit Co.mo.da   Secondo voi quindi, che cosa chiedono le donne a un abito? Che sia una protezione dagli sguardi degli altri o piuttosto un accessorio di potenziamento della propria

Madamina. Mani di donne per corpi di donne.

#Seconda parte. Per leggere la prima parte del post andate qui: https://monicavannucchi.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=3070&action=edit Co.mo.da   Secondo voi quindi, che cosa chiedono le donne a un abito? Che sia una protezione dagli sguardi degli altri o piuttosto un accessorio di potenziamento della propria

Madamina. Mani di donne per corpi di donne

Questa è la prima puntata di un’intervista che inaugurerà una serie di confronti al femminile, tra @co.mo.da_monicavannucchi e operatrici di settori diversi, tutte però accomunate da una particolare attenzione per le donne di oggi. Madamina sono tre giovani ragazze che

Madamina. Mani di donne per corpi di donne

Questa è la prima puntata di un’intervista che inaugurerà una serie di confronti al femminile, tra @co.mo.da_monicavannucchi e operatrici di settori diversi, tutte però accomunate da una particolare attenzione per le donne di oggi. Madamina sono tre giovani ragazze che

Anne Sexton

Diciamocelo, ero di passaggio. Un lusso. Una corvetta rosso brillante nel porto.  I miei capelli si levano come fumo dal finestrino                                       

Anne Sexton

Diciamocelo, ero di passaggio. Un lusso. Una corvetta rosso brillante nel porto.  I miei capelli si levano come fumo dal finestrino                                       

Mrs Dalloway

Cliccate sul link per vedere il lavoro di Cristina Gardumi mrs dalloway said she would buy the flowers

Mrs Dalloway

Cliccate sul link per vedere il lavoro di Cristina Gardumi mrs dalloway said she would buy the flowers

Pina al cinema

I cinefili mi perdoneranno se per una volta mi avventuro a parlare di un film; ma in questo caso si tratta di un’eccezione perché il lavoro in questione è il tanto atteso, qui in Italia, Pina di Wim Wenders. Dunque

Pina al cinema

I cinefili mi perdoneranno se per una volta mi avventuro a parlare di un film; ma in questo caso si tratta di un’eccezione perché il lavoro in questione è il tanto atteso, qui in Italia, Pina di Wim Wenders. Dunque

Inquietudini

È una stanza grande, ariosa, che occupa quasi l’intero piano e ha finestre su tutti i lati con aria e sole in abbondanza. Deve essere stata prima la camera dei bambini, e poi, stanza per i giochi e palestra, perché

Inquietudini

È una stanza grande, ariosa, che occupa quasi l’intero piano e ha finestre su tutti i lati con aria e sole in abbondanza. Deve essere stata prima la camera dei bambini, e poi, stanza per i giochi e palestra, perché

Etno-chic

Aveva un nome bello e audace che la legava al passato e un cognome al tempo stesso secco e languido. Entrò nella vita di mio nonno come una schioppettata, ridendo. E vi portò l’esotico bagaglio di molte lingue; una babele

Etno-chic

Aveva un nome bello e audace che la legava al passato e un cognome al tempo stesso secco e languido. Entrò nella vita di mio nonno come una schioppettata, ridendo. E vi portò l’esotico bagaglio di molte lingue; una babele