Si è spenta Vittoria Ottolenghi

Ho un ricordo personale di Vittoria Ottolenghi: risale ai primi anni Ottanta, nel backstage di un teatro, forse il Rossini a Pesaro, o magari era Ancona, non sono sicura. Dopo lo spettacolo venne a complimentarsi con gli interpreti. Eravamo giovani allora e lei già un’importante firma del giornalismo. Mi fece qualche domanda, per capire come fossi arrivata al teatro dalla danza, che tecniche avessi studiato, cose così. E poi si complimentò, spontaneamente e con sincerità. E’ qualcosa che si è ritagliato un suo spazio nella mia vita, un momento prezioso. Lei amava la danza pura, lo sapevo, e non era ciò che aveva visto in scena quella sera. Ma s’interessò lo stesso, volle sapere, capire. Aveva cultura, entusiasmo, energia; è stata una pioniera. Questa è una bella foto che ho trovato di lei, con un altro mito, Rudolf Nureiev. Non so dove sia stata scattata ma la trovo meravigliosa, piena di armonia e di originalità. Mi piace ricordarla così.

Vittoria Ottolenghi con Rudolf Nureiev

Vittoria Ottolenghi con Rudolf Nureiev

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: